2004
LA RINASCITA ED IL DEBUTTO NEL WRC

Ma la sua forza e determinazione hanno ancora una volta dimostrato che nulla è impossibile se davvero lo si vuole. Questa volta convince a credere in lui non più i bottegai di Cuneo, ma fior fior di imprenditori che investono fior fior di milioni per vederlo nel Campionato del Mondo Junior 2004.

Gli occhi di Luca al suo primo MonteCarlo Mondiale sono gli stessi della sua prima gara (il Ciocco ’98, ricordate?): sprizzanti di felicità per il fatto di esserci, e di essere subito competitivo.

La stagione non può che essere di apprendistato: prima combatte a spada tratta con la deludente Peugeot 206 S1600 e poi prosegue con la robusta, anche se non molto veloce, Fiat Punto S1600, con la quale ottiene uno splendido 6° posto al Wales GB Rally e battaglia alla pari con i migliori nel rally Catalunya. La stagione è tutto sommato positiva.

Un numero incredibile di persone crede in Luca e nelle sue capacità. La sua determinazione, il suo carisma e il suo carattere fanno sì che non solo i tanti amici vengano coinvolti nel suo sogno ma anche tanti appassionati e sportivi di ogni genere. Chiunque intrecci la sua strada con la sua viene travolto e coinvolto nella sua vita.